.


Benvenuti . . .

Patrizia
. . .il mio mondo e poi di tutto un po'

...Ti porto fortuna !!!

*°*°*





Natale è un appuntamento a cui non puoi mancare, perché è una danza di profumi delle tue stagioni di vita, nelle continue attese di incontrare la magia che scende come la neve a imbiancare i cuori, anche quelli più neri.
Buon Natale amica mia carissima, a te e a tutti i tuoi cari che sono ormai anche un po' miei.
Con tanto affetto .....

Marisa

Riccardo e Daniele ... Noi siamo piccoli ma cresceremo!

UNA SPOLVERATINA E UNA PENNELLATA DI COLORE AI RICORDI PIU' DOLCI E COCCOLOSI , PROPRIO . . . COME UN PITTORE !



Noi siamo piccoli...ma cresceremo from Patrizia Calvi on Slide.ly.

domenica 3 febbraio 2013

Dal cassetto dei ricordi della mamma Gae . . .


Cenerentola
Cenerentola meschina tutto il giorno sta in cucina,
bada la fuoco, lava i piatti fa la pappa per i gatti,
cuce, spolvera e sopporta
e alla sera è stanca morta.

Le cattive sorellastre, brutte, insipide e giallastre
sempre piene di livore
fanno invece le signore
invidiando la sorella tanto buona e tanto bella.
Peronospora, la grassa, tonda come una gran cassa,
tutta lardo e tutta ciccia
sembra proprio una salsiccia.
Genoveffa, la racchiona, brutta, magra e spilungona
con la faccia pelle e ossa sembra proprio un pellerossa
e per giunta  è prepotente, dispettosa e maldicente...

Il papà delle sorelle è un buon uomo, ma un imbelle,
lascia fare alla matrigna senza cuore e assai arcigna.
Egli è un principe barone
molto allegro e mattacchione,
pur avendo un po' di panza sa vestir con eleganza.
Notte e giorno tre valletti
gli impomatano i baffetti.

Fu la fata Mammoletta
con la magica bacchetta, che per mezzo di una veste,
preparata per le feste,
trasformò, che testa fina,
Cenerentola in Regina.
Una veste vaporosa come i petali di rosa
e una piccola scarpetta
tralasciata in tutta fretta
prepararono il destino al reale principino.

Ecco il principe Volfango
che soltanto dopo un tango
con la bella sconosciuta, alla festa intervenuta,
disse al Re meravigliato: " Sire, sono innamorato!"
Ed il Re rispose: "Bene! Una sposa ti conviene,
cerca il piede alla scarpina
e trovato hai la regina."
Così il principe innamorato
Cenerentola ha sposato!


Ecco il lift, un fattorino, un ragazzo birichino
va su e giù con l'ascensore del signor commendatore…
Con la storia, veramente, lui non c'entra proprio niente…!


E poi vissero felici e contenti!
Un grazie e un brava alla mamma Gae, che dopo tanti decenni se l'è ricordata tutta questa filastrocca che mi aveva insegnato quando avevo solo tre anni.
Mi racconta sempre che la signora Maria Garbelli di Milano, mi aveva regalato un libro di fiabe e questa era la mia preferita, tanto che me la doveva ripetere continuamente durante il giorno e fu così che la imparai subito. Poco tempo dopo ci invitò a casa sua e rimase meravigliata perchè non credeva che, così piccola, potessi aver imparato a memoria una filastrocca così lunga...Complimenti a non finire per la gioia della mamma!

Nessun commento:

Forrest Gump soundtrack

Per vedere i post precedenti, clicca sopra la scritta Post più vecchi

.

Che tempo farà a . . . .

.

La Top-Post dell'ultima settimana. Al 1° posto troviamo . . .

Questo è il mio Fornetto che evoca dolci ricordi della mi infanzia!

Questo è il mio Fornetto che evoca dolci ricordi della  mi infanzia!
(della Ditta Agnelli di Bergamo)

BLOG ...DA ACQUOLINA IN BOCCA!

aforismi


I miei aforismi preferiti

Non c'è speranza senza paura e paura senza speranza.
Vicino a chi soffre ci sia sempre un cuore che ama.
(Beato Giovanni Paolo II)

Avere un posto nel cuore di qualcuno significa non essere mai soli. (R. Battaglia)

Grazie ai sogni, si possono ritrovare oggetti smarriti,
persone lontane, guarire i mali dell'anima e del corpo
e vivere felici.
(R. Battaglia)

Chi pianta cortesia, raccoglie amicizia,
chi pianta gentilezza raccoglie amore.
(Anonimo)

Le piante e i fiori sono come i progetti: alcuni non si sviluppano, altri crescono quando meno ce lo aspettiamo.

(Romano Battaglia)

Le parole gentili sono brevi e facili da dire, ma il loro eco è eterno. (Madre Teresa)


I miracoli sono sull'uscio di casa...
Basta saperli accogliere come fiori sbocciati in un
deserto di sabbia. Sono fatti di amore, chiarezza e speranza.
(R. Battaglia)

I ricordi sono nastri colorati
da appendere al vento
e non statuine di cristallo
da tenere chiuse in uno scrigno.

(Terry Brooks)


Chi segue gli altri non arriva mai primo.
Libertà è scegliere.
(Pericle)

Bisogna essere pronti a contraddire gli altri senza ostinazione e lasciare, senza adirarsi, che gli altri ci contraddicano.
(Cicerone)

Chi mi ama mi segue, chi mi odia mi insegue.
(Josè Mourinho)

i love my family