.


Benvenuti . . .

Patrizia
. . .il mio mondo e poi di tutto un po'

...Ti porto fortuna !!!

*°*°*





Natale è un appuntamento a cui non puoi mancare, perché è una danza di profumi delle tue stagioni di vita, nelle continue attese di incontrare la magia che scende come la neve a imbiancare i cuori, anche quelli più neri.
Buon Natale amica mia carissima, a te e a tutti i tuoi cari che sono ormai anche un po' miei.
Con tanto affetto .....

Marisa

Riccardo e Daniele ... Noi siamo piccoli ma cresceremo!

UNA SPOLVERATINA E UNA PENNELLATA DI COLORE AI RICORDI PIU' DOLCI E COCCOLOSI , PROPRIO . . . COME UN PITTORE !



Noi siamo piccoli...ma cresceremo from Patrizia Calvi on Slide.ly.

domenica 8 settembre 2013

...Non buona, di più, buonissima! Voto 10

È anche quest' anno, come vuole la tradizione, in barba ai suoi 85 anni, mia mamma ha preparato una meravigliosa Torta di latte perché domani è la festa patronale del paese...
Ha un profumo di cioccolato che fa venire l' acquolina in bocca... mi piacerebbe farvelo sentire!




Veramente, ne ha fatte addirittura tre di queste torte e perciò, la sera prima, ha messo a bagno il pane necessario in ben 5 litri di latte tiepido e poi la mattina successiva ha aggiunto tutti gli altri ingredienti! È una torta che richiede tempo, non è certamente veloce da preparare, ma ne vale la pena...
Fino a poco tempo fa era mio papà che l'aiutava,
ora, l' aiuto pasticcera è la zia Rita e un po' di merito per l' ottima riuscita va anche a lei che ha dato una bella mano nella preparazione, aggiungendo e mescolando insieme al pane e al latte, gli amaretti, il cacao, il cioccolato fondente, i pinoli e tutti gli altri ingredienti.....
Lavoro di squadra! Bravi anche Lorenzo e Giulia che poi, ieri pomeriggio, le hanno portate dal panettiere che le ha infornate, assieme ad una trentina di altre "Paciaréle", nel forno dove cuoce il pane, proprio come si faceva una volta quando ero bambina! Allora, nessuno aveva il forno in casa e la mia nonna quando erano impastate, metteva " i padèl", (le pentole o le tortiere a seconda dei recipienti che aveva a disposizione), su una carriola e poi le portavamo al Forno per la cottura... il Forno in questione è sempre lo stesso di oggi! Anche oggi come allora, mia mamma mette ad ogni tortiera un segno di riconoscimento per evitare alla fine di portarsi a casa la torta di qualcun altro come qualche volta capitava...!

2 commenti:

Marisa ha detto...

Solo a guardarla mi viene l'acquolina ... E brava la tua mamma, zia Rita e la squadra al completo.
Bello questo ricordo sai, mi viene tristezza pensare che non posso chiederlo alla mia di mamma!
Però forse, mia cugina Adelina che a suo dire viveva praticamente in casa nostra, se lo ricorda. Devo trovare il "coraggio" di telefonarle.
Ciao carissima !!

Patrizia ha detto...

Non torno più tanto di frequente qui, a casa mia, (e mi dispiace) però, ogni tanto aggiorno qualche argomento in linea con Facebook e così vedova ritroso e mi leggo i vecchi post. Praticamente il mostro blog si può considerare, a tutti gli effetti, un vero e proprio diario dove si trovano gli avvenimenti emotivamente più importanti che ci sono accaduti da quando è nato... Abbiamo fatto un bel lavoro, vero Marisa? Perciò, quando vengo qui e trovo un tuo commento è come se mi offrissi un pasticcino, è una vera gentilezza... Per questo ti mando un bacio, un abbraccione e un GRAZIE! scritto di proposito tutto maiuscolo!!!!! Buona serata amica mia carissima <3

Forrest Gump soundtrack

Per vedere i post precedenti, clicca sopra la scritta Post più vecchi

.

Che tempo farà a . . . .

.

La Top-Post dell'ultima settimana. Al 1° posto troviamo . . .

Questo è il mio Fornetto che evoca dolci ricordi della mi infanzia!

Questo è il mio Fornetto che evoca dolci ricordi della  mi infanzia!
(della Ditta Agnelli di Bergamo)

BLOG ...DA ACQUOLINA IN BOCCA!

aforismi


I miei aforismi preferiti

Non c'è speranza senza paura e paura senza speranza.
Vicino a chi soffre ci sia sempre un cuore che ama.
(Beato Giovanni Paolo II)

Avere un posto nel cuore di qualcuno significa non essere mai soli. (R. Battaglia)

Grazie ai sogni, si possono ritrovare oggetti smarriti,
persone lontane, guarire i mali dell'anima e del corpo
e vivere felici.
(R. Battaglia)

Chi pianta cortesia, raccoglie amicizia,
chi pianta gentilezza raccoglie amore.
(Anonimo)

Le piante e i fiori sono come i progetti: alcuni non si sviluppano, altri crescono quando meno ce lo aspettiamo.

(Romano Battaglia)

Le parole gentili sono brevi e facili da dire, ma il loro eco è eterno. (Madre Teresa)


I miracoli sono sull'uscio di casa...
Basta saperli accogliere come fiori sbocciati in un
deserto di sabbia. Sono fatti di amore, chiarezza e speranza.
(R. Battaglia)

I ricordi sono nastri colorati
da appendere al vento
e non statuine di cristallo
da tenere chiuse in uno scrigno.

(Terry Brooks)


Chi segue gli altri non arriva mai primo.
Libertà è scegliere.
(Pericle)

Bisogna essere pronti a contraddire gli altri senza ostinazione e lasciare, senza adirarsi, che gli altri ci contraddicano.
(Cicerone)

Chi mi ama mi segue, chi mi odia mi insegue.
(Josè Mourinho)

i love my family